Tonno

Fauna

Caratteristiche. Il tonno si presenta con il corpo fusiforme, più allungato nei giovani e più grosso negli adulti. Il peduncolo caudale e' molto sottile e i fianchi si presentano con una corporatura piuttosto sviluppata. Il suo corpo e' ricoperto di piccole scaglie nella parte posteriore e più grandi in quella anteriore.  L'occhio in proporzione al suo corpo e' relativamente piccolo. La bocca e' munita di denti conici e appuntiti, gli altri denti sono presenti anche sul vomere e sui palatini. La sua pinna dorsale e' di forma triangolare; la pinna dorsale secondaria e' contigua alla prima ed e' poco estesa quella anale è pressoché uguale e opposta alla pinna dorsale secondaria; le pinne pettorali e le ventrali sono piuttosto piccole e sono alloggiate in particolari tasche; la pinna caudale e' ampia, a una tipica forma di luna, a lobi molto appuntiti e rappresenta per il Tonno un potentissimo organo propulsore. Nella parte posteriormente, e sul profilo superiore e inferiore, l'animale e' provvisto di 8-9 pinnule. Il colore del dorso e' azzurro metallico o blu scuro; i fianchi ed il ventre sono bianco argentato. Il suo peso può anche raggiungere i 730 kg. Alla sua base alimentare ci sono branchi di pesci, molluschi e crostacei. Risulta essere un predatore insaziabile. La sua carne è molto prelibata.

 Dove vive. Il tonno una specie tipicamente migratrice. I Tonni del Mediterraneo provengono dall'Atlantico e verrebbero nei nostri mari allo scopo di riprodursi in quanto acque abbastanza calme e calde. Nei nostri mari il Tonno si riproduce nel periodo di maggio-giugno in acque superficiali: e questo è infatti il periodo in cui sono più visibili e pescati.
In questi ultimi anni è stato al centro dell'attenzione dei pescatori che pescano a drifting per le importanti catture che sono state fatte di questo pesce. Soprattutto in Adriatico il Tonno gigante viene pescato con continuità nelle zone al largo di Venezia, Chioggia e, da nord a sud, Pesaro, Ancona, Pescara, Bari e Monopoli nei periodi che vanno da giugno ad ottobre. Intensa è nello stesso periodo anche la presenza dei tonnetti di branco, dai 3 ai 5 Kg., anche essi oggetto di pesca intensiva sia professionale che sportiva.